Un'avventura senza fine: paradossi, verità e meraviglie dell'infinito

CATERINA SCARPACI

La velocità della luce non è infinita, la realtà sensibile non è infinita eppure la nostra mente può concepire l’infinito sia potenziale che attuale. Una breve storia dell’infinito tra arte letteratura e matematica; da Pitagora a Cantor, da Dante a Borges, dalla pittura medievale all’astrattismo: letture, giochi, esperimenti mentali, immagini per mettere in crisi, scombinare le nostre idee di tutto e di parte e scoprire la bellezza dell’infinito.

Caterina Scarpaci è stata docente di matematica nella scuola secondaria di secondo grado dal 1976 al 2011. Ha coordinato corsi di formazione presso la Hewlett Packard e dal 2007 è collaboratrice e membro del comitato tecnico-scientifico del Centro MatNet  presso l’Università degli Studi di Bergamo. Attualmente è anche membro della commissione valutazione laboratori di BergamoScienza.

La conferenza si terrà giovedì 19 aprile alle 20:45 presso l’aula magna dell’Istituto Caterina Caniana in via del Polaresco 19, Bergamo.

GLI ALTRI INCONTRI

5 Aprile 2018

Marco Olivotto

12 Aprile 2018

Arthur Guillet

Facebook