conferenza-bergamo-gabrio_vitali

Organizzatore

GABRIO VITALI

Luogo

Istituto Caterina Caniana
Via del Polaresco, 19, 24129 Bergamo BG
Categoria

Data

Mag 22 2019

Ora

8:45 pm - 10:00 pm

Costo

Gratuito

La scrittura poetica: la profondità nella superficie

Alle parole di una lingua rimangono attaccati i pensieri e i sentimenti, la gioia e la disperazione, le conquiste e i fallimenti che gli uomini (che in quella lingua si sono espressi e si esprimono) hanno attraversato nel corso dell’esistenza e delle derive storiche dell’epoca che hanno vissuto. Per questo, la scrittura poetica, che ricolloca di continuo quelle antiche parole in nuove e inedite sequenze di significato, mantiene forte l’ancoraggio della propria superficie espressiva con la profondità cognitiva e memoriale che in ogni parola della lingua si è raggrumata nel tempo. Così le possibilità di dare senso e valore all’esistenza umana, si rinnovano e si arricchiscono di continuo nella lingua della poesia.

Informazioni sul relatore

GABRIO VITALI
Docente e critico letterario.

BIOGRAFIA
Studioso di antropologia culturale e filosofia del linguaggio, è stato docente di letteratura italiana e storia a Bergamo e a Bratislava, co-fondatore e direttore editoriale della Pierluigi Lubrina Editore e della Moretti&Vitali Editori e organizzatore culturale per il Comune di Bergamo, l’Ambasciata italiana di Bratislava e altri enti. Ha pubblicato Tessiture-viaggi dentro antiche storie (1994) e Odissei senza nòstos. Mappe per interrogare l’opera letteraria (2019); ha curato poi arie monografie, fra le quali: Le ragioni della poesia (su F. Bandini, 1998), La poesia, il volto, la lingua (su F. Doplicher), L’allegoria della vita (su R. Crovi, 2003), Eliseo Milani. Eleganza operaia, stile comunista (con A. Garzia, 2017).

Per maggiori informazioni contattaci